La storia di Urbino 2019

by Nicoletta

09/10/13



Era la giornata dell'anteprima di Nottenera 2013 quando abbiamo conosciuto Federica Mariani, la responsabile della comunicazione del progetto per la candidatura di Urbino a Capitale europea della cultura 2019. Era estate e dopo qualche giorno abbiamo ricevuto la sua email  che ci invitava ad aderire con la nostra voce alla candidatura. Nessun impegno economico, solo la volontà di credere nella causa e promuovere attraverso i nostri canali di comunicazione il progetto.
Entusiasti abbiamo aderito senza pensarci, perché Urbino è veramente una città degna di un tale riconoscimento, basta visitarla qualche ora per rendersene conto.
In pochi mesi i soggetti che hanno deciso di partecipare sono aumentati indescrivibilmente, tutte le città delle Marche hanno aderito e hanno iniziato a fare il tifo per Urbino, tante associazioni, aziende e organizzazioni di vario genere.
Ve lo raccontiamo, perché è una storia piena di buone pratiche e di buona comunicazione, che fa venir voglia di partecipare e sostenere l'obiettivo insieme a tutti quelli che già hanno deciso di farlo.
La cosa che più ci va di sottolineare è la capacità che questo progetto ha di coinvolgere chi raggiunge. Dalla pagina facebook ufficiale si nota la partecipazione e l'interesse per l'iniziativa, 13 mila like, 1000 persone che ne parlano condividendo, commentando e apprezzando i contenuti veicolati.
É una storia che prova a scrivere il futuro, perché pensa al 2019 e guarda lontano con determinazione, ma soprattutto è una storia che dà uno scopo comune a tanti soggetti ed è capace di esprimere il grande valore che questo riconoscimento può portare a tutti quanti.
Seguite la pagina, scoprite il sito e diffondete come potete il sostegno alla candidatura di Urbino a Capitale europea della cultura 2019, ne vale veramente la pena!