Che bella gente e che buon vino!

by Nicoletta

12/04/13




Siamo andati a visitare il Vinitaly e abbiamo trovato tanti spunti interessanti.
Appena arrivati una gran folla di persone attendeva l'apertura della fiera e al suo interno più di 4.200 espositori erano pronti ad accogliere i visitatori nei loro stand.
Tante etichette da vedere, tanti spazi che raccontavano l'identità delle cantine e si amalgamavano nell'insieme delle realtà regionali, tanto diverse e tanto uguali tra di loro.
L'uniformità maggiore tra le aziende regionali l'abbiamo respirata all'interno del padiglione dell'Emilia-Romagna dove tutti gli espositori hanno utilizzato lo stesso arredamento e dal soffitto al pavimento gli stand erano abbracciati da elementi creati ad hoc dalla Regione.
Uno spunto interessante l'abbiamo trovato appena entrati nell'area della Toscana, dove abbiamo conosciuto un'azienda che crea etichette di ceramica, un'idea nata dall'unione delle due aziende di famiglia, l'una dedicata appunto alla lavorazione di questo materiale e l'altra legata al mondo vitivinicolo.
Ci è piaciuta molto come idea, perché in delle occasioni davvero speciali sarebbe interessante creare delle etichette uniche, accattivanti e colorate da applicare alle proprie bottiglie.
Quando siamo arrivati alla Regione Marche, ci siamo guardati intorno e da bravi marchigiani ci siamo sentiti rasserenati da tutte quelle persone che stavano visitando i nostri produttori locali. Un buon fermento ha animato gli stand delle aziende vitivinicole nostrane che di buon vino ne hanno da vendere e da far assaggiare. Ad esempio Colonnara, che vanta uno spumante di verdicchio come l'Ubaldo Rosi, premiato con i Tre Bicchieri di Gambero Rosso e segnalato nelle migliori guide nazionali.
Non abbiamo potuto fare a meno di osservare la comunicazione delle cantine presenti in fiera e non abbiamo resistito nel discuterne con loro proponendo una degustazione speciale di questo elemento importantissimo per il successo dei prodotti e delle aziende.
Infine, abbiamo guardato con la coda dell'occhio al tema della sostenibilità che abbiamo colto nei particolari della fiera, dai convegni sul tema, agli stand degli enti di certificazione, fino all'uso di piatti e posate eco-sostenibili nelle aree di ristoro.